Trame di Quartiere: aperte le iscrizioni al laboratorio di Rigenerazione urbana

Trame di Quartiere: aperte le iscrizioni al laboratorio di Rigenerazione urbana

Nell’ambito del Progetto Trame di Quartiere apriamo le iscrizioni al Laboratorio di Teatro dell’oppresso sulle contraddizioni dei processi di rigenerazione urbana nel quartiere San Berillo. La partecipazione è gratuita.

Contenuti del Laboratorio

Qual è il confine della bellezza? Quando la trasformazione rischia di travolgere la vita di un quartiere e cambiarne natura? Quali contraddizioni e invisibili oppressioni si insinuano nei processi di cambiamento di un quartiere? Esiste un modo per rendere sostenibili i processi di rigenerazione urbana? Il laboratoriosi rivolge a quanti, pur non essendo attori, vogliono porsi e porre questi interrogativi, attraverso il Teatro dell’Oppresso, metodo teatrale elaborato negli anni ’60 da Augusto Boal in Brasile per aiutare i “campesinos” a rispondere alle situazioni di oppressione, attraverso una messa in scena di temi conflittuali e condivisi. Consiste essenzialmente nell’uso del linguaggio teatrale per avviare processi di coscientizzazione creando contesti utili per la ricerca collettiva di soluzioni. Obiettivo dei due workshop sarà dare vita a un Teatro Forum che permetterà agli abitanti del quartiere di intervenire per condividere la propria visione sui temi proposti e indagati.

DURATA

2 laboratori intensivi

42 ore complessive

QUANDO

24-25-26 giugno

1-2-3 luglio

dalle 10.00 alle 13.00

dalle 15.00 alle 19.00

Per iscriversi:

compilare la scheda di iscrizione e inviala a associazione@tramediquartiere.org entro il 15 Giugno 2016

Scheda-iscrizione-laboratorio-tdo

Il laboratorio è tenuto da:

Mariagiovanna Italia/ Operatrice di Teatro Sociale e di Teatro dell’Oppresso

Conduce un laboratorio permanente di teatro sociale interculturale a Catania e collabora con la rete nazionale di TdO Giolli. Fa parte di Punteruolo, gruppo di Teatro dell’Oppresso di Catania. Con Officina Socialmeccanica progetta e conduce interventi di teatro sociale sulle questioni di genere e le differenze culturali.


Maria Chiara Salemi/ Scenografa e operatrice di Teatro Sociale

Conduce laboratori di riciclo e riuso creativo. È nel comitato di gestione della Casa di quartiere Comefa’ di San Berillo. Fa parte di Punteruolo, gruppo di Teatro dell’Oppresso di Catania.