Regolamento (Bando di gara)

Scarica il Regolamento (Bando di gara) in formato PDF

Art. 1 Descrizione dell’iniziativa

Nel rispetto degli impegni presi con i Cittadini, il Movimento 5 Stelle Sicilia con il presente bando avvia per l’anno 2015/2016, un progetto di valorizzazione dei territori Siciliani.

Il progetto, denominato “BOOM – Polmoni Urbani”, ha l’obiettivo di promuovere nuovi modelli di Sviluppo Urbano e trova copertura finanziaria a valere su un fondo realizzato mediante le somme restituite dai 14 deputati che compongono il Gruppo Parlamentare all’A.R.S. del MoVimento 5 Stelle.

Il progetto “Polmoni Urbani” ha lo scopo di valorizzare i territori siciliani perseguendo altresì le seguenti finalità: migliorare la qualità della vita dei cittadini nei luoghi in cui verranno realizzati gli interventi oggetto del presente bando; diventare un incubatore culturale e sociale diffuso per promuovere strategie di sviluppo economico e sociale e di identità per le Città che lo ospitano.

BOOM – Polmoni Urbani è regolamentato attraverso:

  • il presente bando di gara;
  • il vademecum allegato.

Art. 2 Ambiti di intervento

BOOM – Polmoni Urbani supporta la creazione di “Luoghi” che abbiano le seguenti finalità:

  1. Valorizzazione del territorio (sviluppo sostenibile, turismo, sviluppo urbano, tutela e valorizzazione del patrimonio ambientale, culturale ed artistico, etc.)
  2. Inclusione sociale e cittadinanza attiva (qualità della vita, contrasto all’emarginazione sociale, disabilità, antirazzismo, fenomeni migratori, sport, pari opportunità, apprendimento, accesso al lavoro, impegno civile, etc.)

Ciascuna proposta di progetto potrà fare riferimento ad un unico ambito di intervento.

Nel caso di progetti che intervengano su più ambiti, dovrà essere indicato esclusivamente quello prevalente.

Art. 3 Partecipanti

Possono presentare progetti tutti i cittadini (italiani e stranieri), residenti in Sicilia alla data di presentazione della domanda, organizzati in gruppi formali o informali composti da un minimo di 2 persone. I candidati dovranno aver compiuto i 18 anni di età alla data di presentazione della domanda.

Il requisito di età deve essere posseduto, a pena d’esclusione della domanda, da tutti i partecipanti. Nel caso in cui il gruppo concorrente fosse composto da più di due persone, il requisito di residenza deve essere posseduto da almeno l’80% dei componenti.

I candidati dovranno presentare, in allegato al progetto, il proprio casellario giudiziale e certificazione dei carichi pendenti nonché in caso di vincita del bando sottoscrivere un Protocollo di Legalità.

In caso di approvazione del progetto, per ottenere il contributo, i gruppi informali si impegnano a costituirsi in un nuovo soggetto giuridico a propria scelta (società, associazione, cooperativa etc.) purché idoneo a realizzare le attività previste dal progetto proposto. Il nuovo soggetto giuridico dovrà essere costituito esclusivamente dagli stessi componenti del gruppo informale che ha presentato la domanda di candidatura. Tale composizione non potrà essere modificata nel corso della durata del progetto se non, in casi eccezionali e per motivate e documentate esigenze, previa formale autorizzazione da parte del Movimento 5 Stelle Sicilia.

Ciascun componente del gruppo, a pena di esclusione delle domande, può partecipare alla presentazione di una sola proposta progettuale.

I progetti possono essere sviluppati in partnership con enti locali, scuole, università, imprese e altri attori sociali che possono sostenerne l’attività in vari modi (uso di strutture, ambienti, attrezzature, risorse economiche ecc.). Le eventuali partnership dovranno essere attestate da documenti sottoscritti dai rappresentanti legali dell’ente/organizzazione partner (lettere di gradimento, lettere di intenti, atti deliberativi etc.) dai quali sia possibile evincere la natura e le modalità con le quali si concretizzeranno i partenariati. La natura e l’ampiezza delle partnership non costituiscono uno specifico criterio premiale in sede di valutazione, ma verranno considerate esclusivamente in relazione agli obiettivi e ai contenuti del progetto.

Art. 4 Procedure di valutazione e selezione

I componenti della Commissione Interna Movimento 5 Stelle valuteranno preliminarmente la sussistenza dei requisiti formali di ammissibilità delle domande di candidatura pervenute, sulla base della verifica di quanto previsto dal presente bando.

Le proposte progettuali ritenute ammissibili saranno valutate nel merito da una apposita Commissione di Valutazione nominata dal Movimento 5 Stelle Sicilia.

La valutazione di merito delle proposte progettuali avverrà attraverso l’attribuzione di un punteggio complessivo derivante dalla somma dei punteggi analitici, assegnati secondo i criteri indicati di seguito.

Criteri di Valutazione

1. Disponibilità dell’immobile nel quale realizzare BOOM – Polmoni Urbani. Da 0 a 70 punti.

Compatibilità dell’immobile rispetto al progetto presentato. Disponibilità giuridica dello stesso (detenzione a qualunque titolo con attribuzione di maggior punteggio per il possesso a titolo di proprietà). Testimonianza con atto giuridico (preliminare di vendita/ compromesso/ contratto di locazione o altro) attestante la disponibilità dell’immobile.

Condizioni d’uso dello stesso e sua sostenibilità. Nel caso di aggiudicazione del bando l’immobile verrà sottoposto a controllo ipocatastale al fine di escludere la sussistenza di pregiudiziali gravanti sull’immobile e/o altri oneri. Se nel corso di esecuzione del progetto venissero rinvenute anomalie, illiceità, illegalità o altre irregolarità legate all’immobile o ai soggetti promotori del progetto il finanziamento viene revocato di diritto con obbligo contestuale al rimborso delle somme già erogate.

2. Caratteristiche del gruppo proponente. Da 0 a 40 punti.

Coerenza del profilo di studi, attitudinale, professionale e di esperienza dei partecipanti con l’oggetto della proposta progettuale. Nel caso in cui il gruppo concorrente fosse composto da più di due persone, il requisito di residenza deve essere posseduto da almeno l’80% dei componenti.

3. Qualità del progetto triennale. Da 0 a 40 punti.

Conoscenza del contesto territoriale e settoriale di riferimento, chiarezza nella definizione degli obiettivi, presenza di indicatori verificabili del loro raggiungimento, articolazione coerente e realistica delle risorse e delle attività previste, coerenza nel rapporto tra gli obiettivi indicati, le risorse impiegate e l’organizzazione prevista.

4. Fattibilità ed efficacia attesa. Da 0 a 40 punti.

Realizzabilità dell’idea proposta e presenza di fattori chiave che ne rafforzino la fattibilità, in relazione con i vincoli e le criticità tipiche del settore di intervento. Capacità del progetto di conseguire gli obiettivi dichiarati.

5. Contributo allo sviluppo del territorio. Da 0 a 40 punti.

Capacità del progetto di contribuire allo sviluppo sociale, economico e identitario della comunità regionale e/o delle comunità locali sulle quali interviene.

6. Follow-Up/Sostenibilità nel lungo termine. Da 0 a 40 punti.

Prospettive di continuità e sviluppo dell’idea progettuale (soluzioni per il reperimento delle risorse, la prosecuzione delle attività, la diffusione dei risultati, il rafforzamento degli effetti attesi dal progetto).

7. Dimensione nazionale ed internazionale del progetto. Da 0 a 40 punti.

Capacità del progetto di creare link e connessioni con luoghi e organizzazioni analoghe o affini in Italia e all’estero.

8. Strategie e capacità di comunicazione del progetto. Da 0 a 40 punti.

Attitudini del gruppo e generare una buona strategia di comunicazione per l’intero progetto. Immagine coordinata. Impiego di strategia web e social media.

I contributi saranno assegnati ai progetti utilmente collocati nella graduatoria determinata sulla base dei criteri di valutazione di cui all’elenco precedente, fino a esaurimento dei fondi disponibili. Non saranno in ogni caso finanziati i progetti che abbiano ricevuto un punteggio complessivo inferiore alla soglia minima di 250/350 punti.

A parità di punteggio ottenuto, prevarrà il gruppo con l’età media dei partecipanti più bassa.

Sulla base dei punteggi assegnati dalla Commissione di valutazione, il Movimento 5 Stelle Sicilia, approverà la graduatoria indicando i progetti ammessi a finanziamento per l’anno 2015.

L’elenco dei progetti non ammissibili e la successiva graduatoria dei progetti ammessi e/o ammissibili saranno resi noti e pubblicati sul sito web: www.polmoniurbani.it

Il perfezionamento di tutte le condizioni di cui agli artt. 3 e 4 del presente bando deve avvenire entro 30 giorni dalla pubblicazione della graduatoria da parte dei vincitori del bando stesso. In difetto, questi ultimi dovranno considerarsi decaduti e pertanto si provvederà allo scorrimento della graduatoria assegnando l’aggiudicazione del bando al primo dei non ammessi presenti in elenco.

La pubblicazione sul sito www.polmoniurbani.it costituirà notifica a tutti gli interessati.

I contenuti delle proposte progettuali, compresi gli allegati tecnici, restano di proprietà dei proponenti e saranno trattati in conformità con gli obblighi di riservatezza.

Il Movimento 5 Stelle Sicilia si riserva la facoltà di utilizzare per scopi divulgativi – strettamente legati alle finalità dell’iniziativa BOOM – Polmoni Urbani – i dati identificativi, i recapiti e la descrizione sintetica dei progetti e del gruppo.

Art. 5 Risorse a disposizione e contributi

BOOM – Polmoni Urbani è finanziato con risorse del Movimento 5 Stelle Sicilia (in particolare con le somme ricavate dalla restituzione di parte degli stipendi mensili dei Deputati 5 Stelle all’ARS).

Il contributo massimo ammissibile per ciascuna proposta progettuale è di € 120.000 a fondo perduto, al lordo di eventuali tasse ed oneri. In particolare saranno soggetti a ritenuta d’acconto IRES, pari al 4% del contributo (art. 28 comma II DPR 600/1973), i soggetti giuridici neo-costituiti che intendono svolgere attività commerciale o comunque suscettibile di ricevere corrispettivi di natura commerciale (art. 55 DPR 917/1986 e successive modifiche e integrazioni).

Il contributo verrà erogato in tre tranche annuali fino a euro 40.000,00 ciascuna.

La prima tranche verrà erogata successivamente alla stipula dell’atto di impegno tra il soggetto beneficiario e il Movimento 5 Stelle Sicilia.

La prima tranche sarà erogata dietro presentazione di apposita fideiussione di pari importo rilasciata da banche, assicurazioni o da intermediari finanziari iscritti negli elenchi di cui agli artt. 106 e 107 del D.Lgs. n. 385/1993 e successive modifiche e integrazioni.

La seconda tranche verrà erogata dopo un anno dalla erogazione della prima tranche, e comunque in seguito alla presentazione della relazione sulle attività realizzate, alla verifica della stessa da parte della Commissione interna di monitoraggio che valuterà il SAL, ed effettuerà la revisione e verifica contabile della documentazione giustificativa di tutte le spese effettivamente sostenute.

La terza tranche verrà erogata dopo un anno dalla erogazione della seconda tranche, e comunque in seguito alla presentazione della relazione sulle attività realizzate, alla verifica della stessa da parte della Commissione interna di monitoraggio che valuterà il SAL, ed effettuerà la revisione e verifica contabile della documentazione giustificativa di tutte le spese effettivamente sostenute.

Il Movimento 5 Stelle Sicilia nominerà una apposita commissione di interna di monitoraggio che verificherà quanto sopra detto, riservandosi a suo esclusivo insindacabile giudizio, la facoltà di non erogare la seconda e/o la terza tranche in tutte quelle ipotesi in cui non solo non siano stati rispettati gli impegni formali sopraddetti ma non si sia generato valore culturale e sociale sul proprio territorio.

È comunque garantito a ciascun componente del Gruppo Parlamentare M5S Sicilia la possibilità di effettuare controlli sullo stato di avanzamento lavori, in qualunque momento e anche senza formale preavviso.

L’acquisto di beni durevoli, ossia prodotti, macchinari, attrezzature e impianti con vita utile superiore a 12 mesi, nonché di oggetti d’arredamento e le spese per la manutenzione ordinaria dell’immobile è ammissibile esclusivamente per beni di valore unitario non superiore a 10.000,00 € per ciascun anno.

L’affitto ed il leasing di beni durevoli sono soggetti allo stesso limite.
Tutte le spese sostenute con l’utilizzo del contributo concesso nel periodo di realizzazione del progetto, dovranno essere attestate da idonei documenti giustificativi di spesa (libri contabili, fatture, ricevute fiscali, quietanze di pagamento, etc).

Nel caso in cui, a consuntivo, il totale delle spese ammissibili sostenute risulti inferiore al contributo concesso, la misura del contributo relativo alla seconda e/o terza tranche verrà ridotta in misura corrispondente.
Tutti gli importi sopra menzionati, si intendono I.V.A. inclusa.

Art. 6 Tempi e modalità di svolgimento delle attività

I gruppi, i cui progetti saranno ammessi a contributo, se informali dovranno costituirsi in un soggetto giuridico scegliendo la forma che riterranno più idonea per la realizzazione e gestione dell’idea progettuale. Il soggetto giuridico costituito dovrà avere sede legale in Sicilia.

Con l’organizzazione così costituita, il Movimento 5 Stelle Sicilia stipulerà un apposito atto di impegno e regolamentazione che disciplinerà termini, condizioni e modalità di esecuzione e rendicontazione delle attività. Il finanziamento ai progetti vincitori potrà avere una durata massima di 36 mesi. Il perfezionamento dei requisiti di cui agli artt. 3 e 4 del presente bando dovrà avvenire entro 30 giorni dalla pubblicazione dell’esito della selezione, pena la decadenza dal diritto di ottenere il finanziamento e lo scorrimento della graduatoria in favore dei non ammessi.

L’avvio delle attività è da intendersi a decorrere dalla data di sottoscrizione dell’atto di impegno. I progetti dovranno avere uno svolgimento continuativo. Non è ammessa alcuna interruzione temporale. Entro 60 giorni, dopo la conclusione del progetto, l’organizzazione formalmente costituita dovrà presentare una relazione finale contenente la descrizione delle attività realizzate e la rendicontazione delle spese effettivamente sostenute. La determinazione e il versamento del saldo verranno effettuati dopo l’esame e l’annullamento dei documenti giustificativi di spesa.

Art. 7 Termini e modalità di presentazione della domanda di candidatura

Si dovrà presentare, a pena di esclusione, la domanda avvalendosi della modulistica disponibile all’indirizzo www.polmoniurbani.it

I gruppi formali o informali potranno presentare le domande di candidatura a partire dalle ore 12:00 del giorno 16/02/2015 ed entro le ore 12:00 del giorno 16/05/2015.

La procedura di presentazione della candidatura potrà svolgersi nelle seguenti fasi e modalità:

Fase 1: Primo accesso al sistema e generazione della pratica

I partecipanti di cui all’art.3 del presente bando accedono alla pagina http://www.polmoniurbani.it/partecipa e compilano il modulo online indicando i dati del progetto e del referente. Dopo la compilazione del modulo online, sarà inviato all’indirizzo PEC indicato un codice pratica necessario al completamento della domanda (Allegato n. 1 – Formulario di candidatura). Si fa presente che la ricezione del suddetto messaggio può richiedere un tempo tecnico che non è possibile stimare a priori e che può variare in funzione di diverse variabili tra cui il carico dei sistemi e degli operatori coinvolti. Nel caso in cui il modulo online non è correttamente compilato, il referente sarà invitato, a mezzo PEC, a provvedere alla ritrasmissione del modulo.

Fase 2: Inoltro della domanda di candidatura

1) Trasmissione telematica del progetto

I partecipanti di cui all’art.3 del presente bando, attraverso un proprio referente necessariamente in possesso di casella di posta elettronica certificata (PEC) rilasciata ai sensi della normativa vigente e a sé intestata quale requisito indispensabile per la presentazione della domanda, trasmettono all’indirizzo di posta elettronica certificata: bando@pec.polmoniurbani.it la seguente documentazione:

  • Allegato n. 1 – Formulario di candidatura, debitamente compilato e sottoscritto, sia scansionato e salvato il formato .pdf che in formato .doc editabile;
    scansione del casellario giudiziale e certificazione dei carichi pendenti (formato .pdf);
  • copie scansionate del bando di gara e del vademecum, scaricabili dal sito www.polmoniurbani.it firmate in ogni pagina, per presa visione dal referente (formato .pdf);
  • copia scansionata dei documenti di riconoscimento in corso di validità di ciascun membro del gruppo informale (formato .pdf);
  • copia scansionata dei curriculum vitae debitamente sottoscritti di ciascun membro del gruppo informale (formato .pdf);
  • eventuali copie scansionate di documenti di partnership debitamente sottoscritti come previsti dall’art. 3 del presente bando;
  • eventuali allegati tecnici relativi alla proposta progettuale.

Tutti i file, contenenti la documentazione sopra descritta, dovranno essere inseriti in un unico file compresso (.zip) allegato al messaggio di posta elettronica certificata. La dimensione del file .zip non dovrà essere superiore a 200 MByte e dovrà essere così nominato CODICEPRATICA_BOOMPU.zip .

I partecipanti sono tenuti a conservare e, qualora venisse richiesto, esibire il messaggio di PEC in risposta automatica di avvenuta consegna e accettazione del plico telematico CODICEPRATICA_BOOMPU.zip .

Oppure:

2) Trasmissione cartacea del progetto

Questa modalità di trasmissione non esonera i partecipanti dal requisito essenziale del possesso di casella di posta elettronica certificata (PEC) che verrà ugualmente utilizzata per le comunicazioni che interessano tutti gli aspetti pre e post gara.

I partecipanti di cui all’art.3 del presente bando, attraverso un proprio referente, trasmettono brevi manu, attraverso il servizio postale o altra agenzia di recapito autorizzata un plico sigillato e controfirmato dal referente sui lembi di chiusura, che dovrà contenere i seguenti documenti:

  • Allegato n. 1 – Formulario di candidatura, debitamente compilato e sottoscritto casellario giudiziale e certificazione dei carichi pendenti;
  • Allegato n. 1 – Formulario di candidatura, debitamente compilato salvato in cd o altro supporto di archiviazione informatica, contenente un file .doc editabile del medesimo Allegato n. 1 – Formulario di candidatura di cui sopra;
  • Copie del bando di gara e del vademecum, scaricabili dal sito www.polmoniurbani.it firmate in ogni pagina, per presa visione, dal referente;
  • Documenti di riconoscimento in corso di validità di ciascun membro del gruppo informale;
  • Curriculum vitae debitamente sottoscritti di ciascun membro del gruppo informale;
  • Eventuali documenti di partnership debitamente sottoscritti come previsti dall’art. 3 del presente bando;
  • Eventuali allegati tecnici relativi alla proposta progettuale.

Il plico dovrà recare all’esterno la dicitura “BOOM – Polmoni Urbani – Domanda di ammissione alla gara”. Il plico dovrà essere indirizzato a:

“BOOM – Polmoni Urbani”
c/o Gruppo Parlamentare Movimento 5 Stelle
Piazza Parlamento, 1
90134 – Palermo

e dovrà indicare chiaramente l’indirizzo del mittente.

Nel caso in cui pervenissero entrambe le documentazioni di cui al punto 1) del presente articolo “Trasmissione telematica del progetto” e di cui al punto 2) “Trasmissione cartacea del progetto” verrà presa in considerazione esclusivamente la documentazione cartacea.

Fase 3: Valutazione

Dal 18/05/2015 al 30/07/2015 la Commissione di valutazione provvederà, in una prima fase a valutare tutti i progetti pervenuti. Successivamente i 10 gruppi proponenti i progetti ritenuti più idonei, saranno invitati a sostenere un colloquio al fine di esporne i contenuti innanzi alla Commissione medesima e al fine di valutare lo stato delle strutture e degli immobili preposti allo scopo.

Fase 4: Pubblicazione della graduatoria

Pubblicazione sul sito www.polmoniurbani.it della graduatoria finale entro il 01/09/2015.

Art. 8 Cause di esclusione

Sono motivo di esclusione della domanda:

  1. La trasmissione della domanda al di fuori dei termini previsti dall’articolo 7 del presente bando;
  2. La trasmissione della documentazione incompleta;
  3. Il mancato utilizzo del modello di domanda allegato al presente Bando (allegato n. 1);
  4. L’assenza della documentazione cartacea o delle copie scansionate dei documenti di riconoscimento in corso di validità di ciascun membro del gruppo informale;
  5. La mancanza da parte di tutti i componenti e del referente dei requisiti indicati all’articolo 3 del presente Bando;
  6. Il mancato invio, entro le ore 12:00 del giorno 16/05/2015 per PEC intestata al referente del gruppo informale all’indirizzo bando@pec.polmoniurbani.it della domanda di partecipazione;
  7. La presentazione di più domande di partecipazione da parte della stessa persona sia in qualità di referente che di componente di gruppi informali.

Art. 9 Indicazione del Foro competente

Per eventuali controversie relative al presente bando si dichiara competente il Foro di Palermo.

Art. 10 Titolare del Trattamento dei dati

Il Titolare del trattamento dei dati personali è “Gruppo Parlamentare M5S – Piazza Parlamento 1, 90134 Palermo”.

Per richiedere informazioni è possibile rivolgersi a: info@polmoniurbani.it

Art. 11 Revoca finanziamento

Il finanziamento erogato a seguito di valutazione positiva del progetto e aggiudicazione sarà immediatamente revocato:

  1. nel caso in cui i soggetti promotori del progetto risultino essere coinvolti in indagini penali o condannati in qualunque grado per qualunque tipologia di reato;
  2. nel caso in cui l’immobile utilizzato per l’implementazione del progetto risulti riconducibile in via diretta o indiretta alla criminalità organizzata;
  3. nel caso di interruzione anticipata della legislatura della Regione Siciliana.

È dato al Gruppo M5S il potere di annullare in qualunque momento la presente gara in presenza di significativi indici sostanziali di collegamento con la criminalità organizzata o tentativi di infiltrazione mafiosa, nonché procedere all’esclusione del soggetto risultato aggiudicatario.

 

Palermo, 13 febbraio 2015

Il Gruppo Parlamentare M5S – ARS

Scarica il Regolamento (Bando di gara) in formato PDF